mercoledì 4 novembre 2015

Attese

Ci sono giorni in cui è difficile rimanere coerenti con le proprie scelte. Giorni in cui la fatica si trasforma in dolore. Forse sono quasi arrivata al capolinea. Sono passati ormai quasi due mesi dalla mia denuncia, non sono bastate i vari passaggi televisivi regionali e nazionali e neanche finire su tutti i giornali per far arrivare una risposta da parte delle istituzioni. Si rimane in Attesa. Come se tutta la fatica e i sacrifici di sei anni di insegnamento nelle scuole superiori non siano sufficienti per essere ascoltata e ottenere una semplice risposta. In attesa sono riuscita a percepire la vicinanza di tante persone che mi dimostrano la loro solidarietà.  Appena finirà la mia attesa vi informerò.

1 commento:

  1. Forza Mariaclaudia ! E' una vergogna l'atteggiamento della Scuola.

    RispondiElimina